ECCO Lynx Ladies Scarpe Sportive Indoor amazonshoes grigio Rock Venta Barata Últimas Colecciones 7l5z5Rd5s

SKU946176142694976603
ECCO Lynx Ladies Scarpe Sportive Indoor amazon-shoes grigio Rock Venta Barata Últimas Colecciones 7l5z5Rd5s
ECCO Lynx Ladies Scarpe Sportive Indoor amazon-shoes grigio Rock
Sandalo Cheryl tendenzecalzature beige Pelle Comprar Barato Caliente De La Venta Pagar Con Visa En Venta Compra Venta Barata Precios A2wBs
0 items in cart

Nessun prodotto nel carrello.

Login Registrati
Login
Benvenuto! Accedi al tuo account
Pretty BallerinasElla Ballerine basse donna amazonshoes grigio Primavera Éxito De Ventas En Línea dJ809C
Registrazione
Benvenuto! Crea un account
La password verrà inviata via email.
Recupero della password
Recupera la tua password
Login
Benvenuto! Accedi al tuo account
Password dimenticata? chiedici aiuto
Crea un account
Welcome! Register for an account
La password verrà inviata via email.
Recupero della password
Recupera la tua password
La password verrà inviata via email.
Forensics Group
Gabor Shoes Comfort amazonshoes neri Pelle Venta Barata De Buen Cómodo Para La Venta Envío Libre Barato jZ08sY
Woolsies Aconca Natural amazonshoes neri Eastbay Descuento CiOHnszi1g
La Cassazione da’ ragione al Garante: è necessario un consenso chiaramente espresso...
Da

Con sentenza n. 17278 del 2 luglio 2018, il Giudice di legittimità, accogliendo il ricorso del Garante della Privacy, ha sancito l’insufficienza di un generico consenso a ricevere newsletter promozionali dal web per violazione della privacy, poiché il consumatore non riesce a conoscerne preventivamente l’oggetto.

I fatti si riferiscono all’esito di una sentenza del 3 aprile 2016 con cui il Tribunale di Arezzo aveva accolto l’opposizione, proposta ai sensi dell’art.152 codice della privacy, da una Società operante nel web avverso un provvedimento dell’Autorità garante dei dati personali, che:

– aveva dichiarato illecito il trattamento dei dati personali operato dalla Società per fini promozionali, senza il consenso libero e specifico degli interessati ex artt. 23 e 130 codice della privacy;

– aveva vietato alla Società, ex artt.143, 144 e 154 del codice della privacy, il trattamento dei dati personali già raccolti degli utenti registrati alla newsletter per finalità promozionali;

– aveva prescritto alla Società, ex artt.143, 144 e 154, di fornire al Garante documentazione attestante specifico consenso degli interessati, ex artt.23 e 130, qualora avesse inteso continuare ad utilizzare le email per l’invio di messaggi promozionali.

Il Giudice di primo grado aveva motivato l’accoglimento ritenendo che, con l’adesione generica prestata a fini negoziali dagli utenti, questi avevano autorizzato liberamente e volontariamente il trattamento a fini pubblicitari dei dati personali, ritenendoli edotti anche sulle conseguenze attraverso il link di richiamo alle condizioni.

La Suprema Corte ha cassato la sentenza del Tribunale ritenendo la procedura adottata dalla Società contraria al Codice della privacy in riferimento al trattamento dei dati personali.

Search

Show All

Blog Post

> Ciabatte THE NORTH FACE Base Camp Slide II NF0A3K4BY4 escarpe neri Sintetico Descuentos En Línea 3FxiZ
> Sanità e benessere: riportiamo Siena in salute
Paper , Sanità

Da sempre la sanità è uno degli argomenti più appetibili della politica. Questo aspetto sembra essere apparentemente positivo dal momento che i temi trattati riguardano la salute della gente, sentire invece parlare di riduzione dei costi forzata “per legge” lascia un senso di impotenza e di preoccupazione soprattutto quando si parla di cifre e percentuali che vanno e vengono a seconda della convenienza del momento.

Sono disposizioni che creano disorientamento nel cittadino che non riesce a capire dove stia la verità e alimentano il sospetto di ognuno che la sanità regionale non sia più in grado di reggere i costi dei servizi da erogare. Ce ne accorgiamo ogni volta che ci troviamo a dover affrontare, spesso fra mille difficoltà e lunghe attese, un problema di salute per cui non riusciamo a trovare una soluzione.

L’impressione è che la sanità senese, luogo anch’essa di incursioni e tagli, soffra di burocrazia e mancanza di procedure immediate per dare più agibilità alla gestione delle proprie attività che stanno inevitabilmente subendo un processo di depotenziamento (a favore di Firenze e Pisa) dovuto ad una necessità di rientro dei costi da parte della Regione Toscana, che non ha saputo controllare negli ultimi anni la spesa sanitaria. Questo ridimensionamento è indirizzato ad aree politicamente deboli come la nostra, la quale non è ritenuta più degna di mantenere strutture di grandi dimensioni e di alta qualità, come l’Azienda Ospedaliera Universitaria, che richiedono ovviamente un costo adeguato. Ne sono la dimostrazione la fuga dei professionisti attratti da altre aziende più accreditate per garantire loro prospettive di carriera e stabilità. Se andiamo a quantificare queste fughe, dato poco trasparente alla cittadinanza, ci rendiamo conto come ci sia un disegno affinché strutture specialistiche oggi non particolarmente attrattive diventino punti di eccellenza e richiamo.

Che stiamo passando un momento difficile è evidente ma non mancano colpe locali, intrise di baronie e clientelismo, artefici di un depauperamento che va invertito prima possibile creando le condizioni in grado di stimolare il giusto appeal nei professionisti più quotati e desiderati, offrendo a chi lo merita anche una cattedra universitaria. Inoltre per evitare che le poche eccellenze rimaste guardino altrove è naturale aspettarsi che i progetti presentati dalla precedente direzione come di imminente realizzazione, trovino attuazione al più presto; tuttavia le dichiarazioni di soluzioni a problemi atavici sanno più di “presa di tempo” in attesa che qualcuno trovi le soluzioni fino ad oggi mancate.

Le vittime sono inevitabilmente i cittadini senesi che necessitano di garanzie riguardo all’assistenza di secondo livello presso l’AOUS incapace di evitare la migrazione verso gli Ospedali di Nottola e/o Campostaggia. Se poi fossero costretti a recarsi al pronto soccorso delle “Scotte” si renderebbero conto ancor di più dei problemi del nostro sistema.

Sicuramente il numero di accessi e ri-accessi impropri, aumentato vertiginosamente negli ultimi anni, ne è una ragione ma il nostro è diventato anche il pronto soccorso di riferimento (centro HUB) del sud-est della Toscana che si rivela antagonista all’organizzazione per intensità di cure del resto del policlinico. La sensazione è che si sia tentato di dare una nuova impostazione paradigmatica senza completare il percorso instaurando un clima di tensione anche nei dipendenti, costretti a sopperire a questa gestione subendo di conseguenza notevoli stress fisici e psicologici per poter garantire il servizio. Sono da migliorare anche la tutela della donna con un adeguato percorso attraverso il “codice rosa” e una accoglienza riservata esclusivamente ai bambini; in merito suggeriamo un pronto soccorso pediatrico e/o un canale diretto di trasporti e figure professionali con il Meyer.

Parallelamente abbiamo assistito alla nascita dell’USL Toscana Sud Est dopo fusione delle ex Aziende Usl di Siena, Arezzo e Grosseto. L’intento nobile di unire le 3 aziende per razionalizzare i costi a parità di servizi resi, forse non è stato ben recepito nelle fasi di costruzione del progetto. Le precedenti USL avevano organizzazioni differenti per lo stesso servizio ma non si è scelto di adottare l’organizzazione individuata come migliore per la nuova struttura, ma quella in uso nell’Azienda di provenienza del nuovo responsabile, manco a dirlo NON senese; ne è prova l’atteggiamento incomprensibilmente “competitivo” nei confronti della AOUS: invece di ricercare collaborazione o di consolidare quelle esistenti cerca di potenziare strutture interne non all’altezza dell’Alta Specializzazione. Per garantire la continuità ospedale-territorio ai nostri cittadini potrebbero essere sfruttati anche alcuni spazi inutilizzati delle Scotte (62% di occupazione posti letto) favorendo un servizio senza soluzione di continuità e rendendo più capiente l’attuale ospedale di comunità che non riesce sempre ad accogliere tutti i bisognosi.

Il Comune di Siena deve riacquistare un ruolo centrale nella tutela del diritto alla salute e della qualità dei servizi sanitari attraverso un confronto con la Regione affinché Siena torni ad essere un’eccellenza della sanità come da secoli, valorizzando il significato di Ospedale (S. Maria della Scala n.d.r.) e non di azienda.

Il sindaco di Siena ha il diritto ed il dovere di partecipare attivamente alla programmazione della politica sanitaria del territorio ed alla salvaguardia dello sviluppo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese rafforzando i poteri di indirizzo della conferenza dei Sindaci, per un rapporto diretto con i bisogni del cittadino, che scoraggi il clientelismo e aumenti l’efficienza.

MISURE PREVENTIVE E PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO

Ogni società civile rispettabile si prende cura degli ultimi ma nella nostra città assistiamo ad una richiesta quotidiana delle associazioni dei pazienti e dei medici di migliorare l’organizzazione dei servizi sanitari territoriali finalizzati agli anziani, ai disabili e ai pazienti terminali. Le previsioni di aumento di queste categoria di cittadini, vista anche le età media elevata dei senesi, necessitano di un’analisi prospettica su come affrontare e prevenire questa criticità.

Anche qui il ruolo dell’amministrazione è di fondamentale importanza per la gestione diretta di forme imprenditoriali che perseguono finalità sociale in termini di capitale umano.

Il nostro obiettivo coinvolgendo le cooperative sociali e le associazioni di volontariato è quello di creare un contesto che offra un invecchiamento sereno ai cittadini senesi, e chiunque volesse trascorrere gli ultimi anni della propria vita a Siena, attraverso servizi di tutela per la gestione delle malattie croniche (65 anni il limite per l’esenzione ticket) e il sostegno economico e sociale per chi si trova a fronteggiare situazioni difficili in autonomia e solitudine.

L’area individuata è quella appartenente all’ex Ospedale Psichiatrico dove alcuni immobili sono di proprietà della ex USL7 e già vengono erogati servizi di riabilitazione e cura della salute mentale, ai quali potrebbero essere aggiunti condomini della salute e ospedale di comunità. Non dimentichiamo inoltre lo storico padiglione Conolly da difendere e trasformare in museo della psichiatria.

La zona ricca di spazi verdi si presta anche all’accoglienza di malati terminali per dare loro la possibilità di un dignitoso fine vita in una struttura adibita a “casa sollievo” viste anche le recenti disposizioni di legge (L.219/22.12.2017) magari con la possibilità di accogliere anche i propri familiari e i propri affetti personali tra cui gli animali offrendo loro la PET TERAPY.

Per quanto riguarda i servizi sociali sarà decisiva l’integrazione con il 3° settore: servizi sempre più umani, probabilmente più efficienti e sicuramente meno onerosi. Unendo a ciò una rigorosa selezione delle priorità e distinguendo i bisogni dalle pretese.

Dai nostri numerosi confronti è nata la necessità di dare un contributo importante alla prevenzione ed abbiamo partorito un ambizioso progetto per elevare la qualità dei nostri servizi sanitari, che integra le componenti della salute (cure primarie, medicina preventiva, università) all’interno di un territorio ricco di siti UNESCO, risorse agroalimentari, storia e cultura chiamato: SIENA IN SALUTE.

Il benessere sarà raggiunto, grazie ad uno stile alimentare improntato al biologico ed un sano rapporto con la natura, vista la fortuna di vivere in una provincia CARBONFREE, impiantando nella nostra zona attività a carattere prevalentemente artistico, tecnologico, sportivo e informatico riducendo al minimo l’utilizzo di strutture e materiali tossici ed inquinanti. Una qualità di vita invidiabile dove prevarranno attività intellettuali invece che industriali, ma integrate con l’ambiente urbano e a stretto contatto con le tecnologie più avanzate.

Sosterranno lo sviluppo del progetto Centri Polifunzionali di Assistenza Primaria, per rispondere a suddette condizioni con strumenti innovativi di gestione utilizzando le società di servizio dei professionisti.

Il Comune di Siena dovrà stimolare la valorizzazione delle competenze dei professionisti impegnati nei servizi garantendo e sostenendo la loro partecipazione nelle sedi di decisione e di gestione. L’effetto desiderato sarà la tenuta dei servizi, della loro qualità e quantità a favore degli svantaggiati, benefici oggi messi in discussione dalle difficoltà in cui versano i bilanci comunali.

Le risorse risparmiate nella gestione dei servizi, grazie anche al prezioso contributo del 3° settore andranno destinate allo sviluppo e al sociale individuando nei giovani e nelle donne, vere colonne portanti del sistema welfare, le categorie da sollecitare e sostenere.

Paper , Sociale

Para Barato En Línea Barata SANDALO GLEAM Donna Gold mascheronistore rosa Estate Descuentos Libres Del Envío Tienda En Línea Barata 100% Garantizó El Precio Barato A Estrenar Unisex ae9BR

Newsletter

Seguici

Categorie

Informazioni

Venta Caliente De Descuento CHRISTOPHER KANE CALZATURE yoox neri Pelle Envío Bajo De Salida Gran Descuento Precio Barato oaj14wcI6

Informazioni negozio

TECNO-DOC.IT - Distributore di prodotti Informatici ed Elettronici - Powered by www.tutorialpc.it